Ciliegio

Nome botanico Prunus avium L.

Informazioni storico-culturali
Il colore rosso del frutto ed il suo sapore dolce suscitano associazioni al piacere, all’amore e al proibito. Per questo motivo, come si dice, le ciliegie rubate sono quelle più gustose. Non poca di questa forza sensuale sembra celarsi anche nel legno rosso e brunodorato, la qual cosa infonde ospitalità e calore. Con i noccioli, messi in gran numero in sacchi di lino, si può portare il calore della stufa nei freddi letti invernali. Dal periodo Biedermeier e Liberty il pregiato legno motivò le forme di mobili eleganti, aggraziati e comodi.

Informazioni generiche
Nel commercio di legname, con il termine ciliegio si considera generalmente il legno del marasco. Come specie forestale essa non ha grande importanza e si inserisce solitamente al margine dei boschi misti di latifoglie. Alla fine di marzo, inizio aprile risplendono i fiori bianchi sulle piante ancora prive delle foglie. I ciliegi raggiungono raramente l’età massima di 100 anni; poiché il tronco marcisce frequentemente all’interno, il taglio avviene già a 70 anni.

Caratteristiche del legno
Il limite degli anelli annuali viene messo in risalto dai vasi del legno primaverile, costituenti un evidente anello. Alla luce il legno può scurire, da brunodorato chiaro a brunorosso. Attraverso il trattamento con vapore si può addirittura ottenere una tonalità di colore quasi mogano. In sezione radiale i raggi midollari creano delle belle specchiature.

Proprietà
Il legno di ciliegio è mediamente pesante (massa volumica secca di 570 kg/m3) e da mediamente duro a duro (durezza di Brinell di 31 N/mm2). Questo legno è facilmente lavorabile con qualsiasi utensile ed in tutti i modi. Grazie alla struttura omogenea è possibile ottenere delle superfici estremamente lisce. Generalmente l’essiccazione avviene velocemente e senza problemi. I pezzi di dimensioni più grandi tendono a spaccarsi in testa, in quelli piccoli c’è il rischio di deformazioni. Nel caso di essiccazione all’aria si deve fare attenzione che il legno sia accuratamente accatastato e coperto.

Impieghi
Il legno di ciliegio viene utilizzato massiccio e in sfogliati, per mobili, strutture interne, rivestimenti per pareti e soffitti, tavolati, oggetti d’arredamento ed accessori. Il legno di ciliegio è un classico tra i legni per mobili ed era quello preferito nel periodo Biedermeier.