Le

Essenze legnose

sono molto diversificate, come diversi sono gli alberi; si hanno così essenze porose, leggere, con venature quasi inesistenti, oppure essenze compatte, pesantissime, ricche di nodi e venature che, come armature, ne rinforzano la struttura. Le foreste e i boschi sono la fonte primaria del legno che viene utilizzato.

Tipi di legno disponibili - Vendita legno Cuneo

Legno Noce

Legno Ciliegio

Legno Rovere Quercia

Legno Castagno

Legno Frassino

Legno Acero

Legno Pioppo

Legno Faggio

Essenze

Perché il LEGNO? Perché è robusto. E bello. Di una bellezza naturale, calda, fatta di venature e di piccole imperfezioni, di nodi e spaccature. Ogni essenza ha le sue caratteristiche, il suo colore, le sue varietà. Forse è proprio questa mutevolezza che lo rende affascinante e irripetibile. E poi il legno cambia in continuazione, invecchia con noi, continua a far sentire i suoi 'palpiti' nel tempo, perché è vivo.

Il segreto della nostra azienda sta nel rispetto e nella valorizzazione di tutto questo, grazie alla conoscenza profonda di ogni essenza e delle sue specifiche vocazioni. Esperienza e competenza che, unite alla vostra abilita', vi permetteranno di utilizzare sempre LEGNO di alta qualità per tutte le vostre realizzazioni: mobili, pavimenti, serramenti, travi, solai, balconi, sculture...Una volta terminato il lavoro, saprete di aver realizzato qualcosa di unico ed originale, come unico ed originale e' il LEGNO.

Noce

Nome botanico Juglans regia L.

Informazioni storico-culturali
Quando in giugno gli alberi di noce sono carichi di frutti verdi, la gente ancora oggi crede che verrà un anno in cui nasceranno più bambini che bambine. Certo è che la pianta tiene lontane zanzare e mosche, per cui essa è doppiamente apprezzata come simbolica pianta da cortile e come dispensatore di ombra nei giardini delle osterie. Allo stesso modo casse e cassepanche di questo legno, ricco di tannini, proteggono il loro contenuto dalle tarme. Tuttavia questo legno pregiato e dal colore e disegno attrattivi dovrebbe essere usato per manufatti di pregio e con una lavorazione accurata, altrimenti sarebbe sprecato.

DETTAGLIO ESSENZA

Ciliegio

Nome botanico Prunus avium L.

Informazioni storico-culturali
Il colore rosso del frutto ed il suo sapore dolce suscitano associazioni al piacere, all’amore e al proibito. Per questo motivo, come si dice, le ciliegie rubate sono quelle più gustose. Non poca di questa forza sensuale sembra celarsi anche nel legno rosso e brunodorato, la qual cosa infonde ospitalità e calore. Con i noccioli, messi in gran numero in sacchi di lino, si può portare il calore della stufa nei freddi letti invernali. Dal periodo Biedermeier e Liberty il pregiato legno motivò le forme di mobili eleganti, aggraziati e comodi.

DETTAGLIO ESSENZA

Rovere(Quercia)

Nome botanico Quercus robur L.; Q. petraea (Matt.) Liebl.; Q. cerris L.;Q. rubra L.

Informazioni storico-culturali
Il valore dei boschi di quercia è stato misurato fino ai tempi moderni con la capacità di ingrassare i maiali. I conoscitori sanno ancora oggi apprezzare i prosciutti provenienti dalla Spagna e dalla Francia ottenuti da un’alimentazione dei maiali a base di ghiande. L’eccessiva attività di costruzione navale minacciò nel XVIII secolo i boschi di quercia; fu però allo stesso tempo motivo di impianto di popolamenti che oggi sono maturi per il taglio. La quercia non fornisce una rendita nel breve periodo. Chi la pianta, lo fa perché pensa al futuro. Per questo la quercia rappresenta da tempo la continuità e la forza. Questa pianta profondamente ancorata nel terreno si spezza piuttosto che sradicarsi.

DETTAGLIO ESSENZA

Castagno

Nome botanico Castanea sativa Mill.

Informazioni storico-culturali
Sul versante meridionale delle Alpi, dove il castagno da millenni è di casa, il suo legno viene impiegato in edilizia, in viticoltura e per la costruzione di finestre e mobili. Le doghe delle botti in legno di castagno destinate all’invecchiamento del vino contengono troppo acido tannico, un po’ più della quercia. Per questo motivo un tempo si ricavava dal legno di castagno un estratto di tannino impiegato nella concia del cuoio. Nella produzione tradizionale dell’aceto balsamico, la fase di fermentazione centrale delle 5 necessarie, deve avvenire in botti di castagno. Ciò permette all’aceto di conferire alle pietanze i suoi aromi delicati e penetranti.

DETTAGLIO ESSENZA

Frassino

Nome botanico Fraxinus excelsior L.

Informazioni storico-culturali
Dai manici per lance, zappe e asce del neolitico, lo sviluppo ha portato oggi ai manici per martelli, picconi e badili. Gli artigiani esperti sanno che la fibratura dovrebbe essere longitudinale. Questo diminuisce il pericolo di spaccature longitudinali in conseguenza di violente sollecitazioni. Per la costruzione dei carri il legno di frassino, stabile ed elastico, era l’ideale. Questo materiale venne impiegato anche per le carrozzerie delle automobili, tuttavia, come nella produzione degli sci, è stato superato da tempo da altri materiali. E chi si ricorda ancora delle panche di legno dei treni con la curvatura ergonomica? È rimasta l’attrattività del legno chiaro per i mobili di pregio.

DETTAGLIO ESSENZA

Acero

Nome botanico Acer pseudoplatanus L. | Acer platanoides

Informazioni storico-culturali
Fino ai tempi moderni cucchiai, bicchieri, piatti e scodelle di acero sono serviti a molti popoli come recipienti per cibi e bevande. Non essiccato, l’acero si adatta bene alla tornitura, una lavorazione meccanica arcaica; tuttavia a causa della scarsa durabilità del legno, si sono conservati pochi antichi manufatti.

DETTAGLIO ESSENZA

Pioppo

Nome botanico Populus nigra L.; Populus alba L. | Populus tremula L.

Informazioni storico-culturali
Per sfuggire ad Ade, il dio dell’oltretomba, la ninfa Leuke si trasformò in un pioppo bianco. Ora questo albero si trova sulla soglia del mondo sotterraneo, la fonte di Mnemosine. Un tempo, negli inverni più difficili, la corteccia dei pioppi veniva masticata cruda come alimento. Il legno tenace e leggero era il materiale ideale per produrre zoccoli – fossero quelli olandesi, tedeschi o italiani. Per gli stessi motivi nel XIX secolo esso veniva posato come strato di usura sulle carreggiate dei ponti sospesi.

DETTAGLIO ESSENZA

Faggio

Nome botanico Fagus sylvatica L.

Informazioni storico-culturali:
In periodi di povertà, anche nel XX secolo si è estratto olio per uso commestibile dalle faggiole. Per l’elevato potere calorifico e per il fabbisogno di cenere nella produzione di liscivia, i ciocchi di faggio erano un tempo sempre presenti in ogni casa. In pezzi lunghi un metro e sottoposto a vapore, il legno di faggio si piega facilmente e mantiene la nuova forma. Ciò ha reso possibile ad esempio il grande successo mondiale di Michael Thonet creatore di milioni di sedie durature e a buon mercato. Anche non piegato il faggio viene utilizzato per mobili a buon mercato.

DETTAGLIO ESSENZA

serramenti in massello

vendita legno

strutture in legno

tipi di legno